di Noemi Murgia

“La donna è nel suo diritto e in un certo qual modo compie una specie di dovere industriandosi di apparire magica e soprannaturale; bisogna che stupisca, che affascini; idolo, ella deve dorarsi per essere ammirata.”
Queste sono famose parole di Charles Baudelaire, su cui ho scritto una considerazione che potete leggere alla fine dell’articolo.
É il periodo dell’anno in cui molte di noi sono tentate da tutto lo scintillio messo a disposizione dai brand di abbigliamento, accessori, bijoux, prodotti di bellezza… Per chi ha voglia di luccicare l’offerta è vasta, vastissima.
Se voler scintillare è comprensibile, il rischio di esagerare è concreto. Parafrasando un noto detto, vecchio ma sempre valido, non è tutto elegante quello che luccica. Il rischio di far concorrenza a un albero di Natale, chiaramente non in senso buono, è dietro l’angolo.

MUST-HAVE PER SCINTILLARE CON ELEGANZA
Se vi state chiedendo come coniugare luccichii e bon ton, ecco qualche consiglio.
Secondo la bibbia della moda, cioè Vogue, il modo migliore per essere à la page (cioè alla moda) durante gli imminenti giorni di festa è indossare un completo. Che sia il classico tailleur d’ispirazione maschile, o un completo composto da top (a volte così minimal da essere né più né meno un reggiseno) e pantalone o gonna, o un pigiama di lusso, bordato di piume o passamaneria, il look delle feste è un coordinato, non il classico vestito. Il vantaggio, ça va sans dire, è che i pezzi di un completo sono veri e propri capi d’abbigliamento da indossare in coppia e da soli. A eccezione del reggiseno che, diciamolo, negli ultimi anni viene celebrato come vero e proprio indumento ma che nel mondo reale di chi ha più di 18 anni non sembra aver sostituito top e camicie.

Sul sito di una nota catena non più tanto low cost c’è un completo nero formato da spencer, tornato in auge negli ultimi anni dopo essere finito nell’oblio per molto tempo, e pantalone con dettagli di tessuto lucido. Perfetti insieme così come spaiati. Un paio di pantaloni neri da sera sono un passe-partout, tanto quanto il famoso little black dress. Uno spencer può essere il capo perfetto per aggiungere un tocco di stile a molti outfit, anche i più basic.

una calzatura impreziosita da decorazioni può diventare il focal point del vostro outfit.

Tra i must-have dell’inverno, celebrata praticamente da qualsiasi sito di moda, c’è la gonna di paillettes. Non più capo tipicamente “capodannesco”, ma utile tutto l’anno, adatto a molte occasioni e a tutte le età. Lunga o corta, una gonna di paillettes è più versatile di quanto si possa pensare. E fa il suo bel lavoro, permettendo a chi la indossa di luccicare con discrezione. Una gonna di paillettes indossata con un maglia a V o a collo alto, un cardigan, un maglione a trecce è perfetta per chi è freddolosa. Chi non lo è può indossarla con una camicia maschile o perfino con una t-shirt, a cui eventualmente aggiungere un blazer.

Una giacca di tessuto glitterato o con i revers di paillettes è un altro capo versatile che non rimarrà chiuso nell’armadio per 364 giorni all’anno. La indossano perfino giornaliste conduttrici di programmi di approfondimento. Con una giacca si possono realizzare look da giorno o da sera, in base all’occasione.

Se vi piacciono le scarpe gioiello, una calzatura impreziosita da decorazioni può diventare il focal point del vostro outfit. Non c’è bisogno di suggerirvi con cosa indossarle, ma una scarpa gioiello può diventare la preziosa alleata delle calze di pizzo.

A proposito di calze, non sottovalutate la capacità di un accessorio alla portata di tutte di diventare il protagonista del vostro outfit per le feste. Sull’account Instagram di un noto marchio italiano non passano inosservate collant rosso fuoco. Sarà anche il colore natalizio per eccellenza, ma fa sempre pensare alla seduzione. Se volete puntare sulle gambe, nero, rosso, oro e argento sono i colori a cui affidarsi.

PUNTARE SU MAKE-UP E UNGHIE
Senza ricorrere ad abiti e accessori si può anche puntare a un make-up d’effetto, unghie comprese.
Chiedetevi quale parte del viso volete mettere in risalto. Il make-up glitterato o metallizzato può fare la differenza, più dei vestiti, e conferire un aspetto sofisticato. Scrivete su un motore di ricerca (o su Pinterest, fonte quasi illimitata d’ispirazione quando si tratta di make-up e pettinature) “glitter make-up” o “metallic make-up” e avrete infiniti risultati. Ignorate quelli esagerati, che potrebbero richiedere più ore di preparazione di un pranzo natalizio per venti persone! Alcuni make-up sono bellissimi e replicabili senza sforzi sovrumani e a volte l’importante è trovare la giusta ispirazione.
Il discorso glitter e metallic vale anche per le unghie. Sono molto di parte, trovo lo smalto glitterato e metallizzato tutto l’anno, lo trovo bellissimo, “veste” le mani meravigliosamente bene.

Il make-up glitterato o metallizzato può fare la differenza, più dei vestiti, e conferire un aspetto sofisticato.

SCINTILLARE È QUESTIONE DI DETTAGLI E PERSONALITÀ
Si dice che lo stile sia nei dettagli. Un look minimalista a cui aggiungere un accessorio d’effetto può essere molto più “wow”, per usare una parola che adopero spesso e rende bene l’idea di un ottimo risultato, di un look esagerato. Un outfit completamente nero sarà perfetto con scarpe gioiello, con orecchini di strass, o con calze elaborate. Ma il modo migliore per essere luminose è portare a tavola, o a una festa, la migliore versione di se stesse. Una conversazione brillante sarà più indimenticabile di qualsiasi abito o gioiello.

Ma il modo migliore per essere luminose è portare a tavola, o a una festa, la migliore versione di se stesse. Una conversazione brillante sarà più indimenticabile di qualsiasi abito o gioiello.

LE PAROLE DI BAUDELAIRE
Una considerazione sulle parole di Baudelaire con cui ho deciso di aprire questo articolo. Tempo fa lessi che erano un emblema del sessismo, perché consideravano le donne obbligate ad abbellirsi per piacere agli uomini.
Spesso agli uomini piacciono le donne vestite e truccate in modo semplice. Chi non si è mai sentita dire “ma perché perdi tempo a truccarti, stai bene senza niente”?
Alla fin fine, noi donne lo facciamo per essere la versione che abbiamo nella nostra mente, quella che, non c’è niente di male, vuole ammirarsi ed essere ammirata. E va bene così, non credete?

@noemiland

Photo credits Pixabay