di Martina Scalzo

La rentrèe

Qualche estate fa mi trovavo in Francia, e per cercare di migliorare un po’ il mio francese acquistai alcune riviste da leggere in spiaggia: era fine agosto.

Rimasi colpita dal fatto che tutte le riviste femminili avevano in comune un argomento, trattato come se fosse un evento vero e proprio: “la rentrèe”.

La ripresa di settembre veniva vista come un momento molto importante dell’anno, un nuovo inizio, quasi più sentito del Capodanno. Ed a pensarci bene è proprio così.

La sensazione di stacco dovuta alla pausa estiva crea una vera e propria sensazione di nuovo inizio, di aspettativa, di voglia di fare ed anche un po’ di stress all’idea di dover riprendere i nostri ritmi spesso troppo frenetici .

Un rientro lento

Quest’anno adottiamo un buon proposito a settembre, anziché a gennaio. Proviamo a rientrare in modo più lento e tranquillo, senza stressarci. Sembra impossibile, e forse lo è, ma non perdiamoci d’animo, e proviamo a mettere in pratica questi cinque consigli.

I cinque consigli per il rientro lento

Godi dei colori della natura. ©Photo credit: Timothy Eberly via unsplash

1)   Ritmo slow. Non facciamoci immediatamente fagocitare dai ritmi frenetici. Impostiamo un orario di lavoro compatibile con le nostre esigenze, non riprendiamo subito a riempirci il tempo libero con mille impegni. Adottiamo ritmi di vita che ci aiutino a stare meglio (ad esempio possiamo scegliere di andare a letto più presto alla sera). In settembre ed ottobre solitamente il tempo è ancora bello, ritagliamoci qualche giornata, o un weekend, fuori porta per godere degli splendidi colori autunnali della natura e per visitare luoghi bellissimi e spesso vicini a casa nostra. Diamo valore al nostro tempo, cerchiamo di non “perderci” nel labirinto dei social, ma consultiamoli con moderazione, scegliamo magari un’ora al giorno (o anche di più!) “smartphone-free” in cui silenziare tutte le app di social network e dedicare quel tempo a noi o ai nostri affetti.

Pianifica le tue attività.
©Photo credit: Melnychuk Nataliya via Unsplash @natischia77

2)    “to do list” e routines. Le liste delle cose da fare, se utilizzate con moderazione e metodo aiutano ad ottimizzare i tempi ed a non stressarci. Impostare delle routines domestiche legate alle pulizie ed alla gestione della casa e della dispensa ci consentiranno di non perdere tempo, organizzando il lavoro al meglio e ci aiuteranno ad avere la casa sempre in ordine dedicando un tempo limitato ogni giorno. Le liste possono essere utilizzate anche al lavoro, nulla è più motivante dell’apporre la spunta su un elenco di cose da fare. Siamo realistiche nel porci obiettivi, ma non disperiamo se per una volta preferiamo ricevere la nostra migliore amica per un the, anziché pulire il bagno! Le routines servono per aiutarci nell’organizzazione, non per creare obblighi.

Ritagliati i tuoi spazi.
©Photo credit: Melnychuk Nataliya via Unsplash @natischia77

3)   Salute e bellezza. Uno stile di vita sano è fondamentale, anche se abbiamo superato a pieni voti la prova costume. Ricordiamoci di consumare frutta e verdura di stagione, quindi iniziamo gradualmente ad adattare la nostra dieta in base a ciò che la natura ci offre. Anche se il tempo è poco non dimentichiamoci di fare esercizio fisico. Scegliamo una attività che possa essere comodamente svolta indoor e che ci faccia sentire bene, se allenarci ci crea stress, o se troviamo mille scuse per saltare il nostro appuntamento, vuol dire che quell’attività non è giusta per noi. Dopo l’estate la pelle può essere poco idratata, inspessita o opaca. Un trattamento rigenerante o una ripresa dei trattamenti dal nostro medico estetico di fiducia ci aiuteranno a riaccendere la luce sul nostro viso.

Decora la casa con elementi autunnali.
©Photo credit: pixabay

4)   Home decor. Se siamo stati via per le vacanze sfruttiamo gli ultimi giorni di estate per goderci i momenti liberi nella nostra casa, così da apprezzarne i pregi e da risentirla nuovamente il nostro nido. Iniziamo a mettere via i decori estivi ed iniziamo ad utilizzare quelli autunnali. Tessuti in colori più caldi e scuri, texture più ricche, un plaid morbido sul divano, le candele profumate. Le giornate vanno via via accorciandosi, allestiamo la nostra casa in modo da sentirci immerse in una atmosfera accogliente e rilassante. Se siamo a corto di idee possiamo prendere ispirazione dal web, specialmente da Instagram e Pinterest.

5)   Il cambio di stagione. Siamo giunte ad un momento cruciale per il nostro guardaroba, è ora di riorganizzare l’armadio in vista della nuova stagione. Quali sono i passi più importanti da fare? Innanzitutto dividiamo i capi prettamente estivi, da lavare e riporre, da quelli “quattro stagioni”. Tiriamo fuori tutti i capi per la nuova stagione, comprese le scarpe e gli accessori, e valutiamo se fare del decluttering e se ci siano capi che necessitino di riparazioni sartoriali o della tintoria. Il dispiacere dato dal riporre i nostri capi estivi sarà presto sostituito dalla voglia di creare outfit per la nuova stagione.

 

L’autunno è una stagione perfetta per adottare delle nuove buone abitudini, è la stagione perfetta per ricominciare. Ricominciamo con calma e consapevolezza, la stagione fredda ha un passo lento e riflessivo, facciamolo nostro e traiamo da essa i suoi benefici.

 

Martina Scalzo   @martinamelpomenis

In copertina: ©Photo credit: unsplash.