di Cristina Saglietti |

#lemieragazzesupertop

Come vi avevo anticipato lo scorso martedì, quando vi avevo proposto i miei pomodori ripieni con crema di feta greca e limoni caramellati in questa bella avventura da capo redattore della Gazette du Bon Ton, diverse saranno le mie compagne di viaggio, un team di donne amanti della cucina, molto differenti tra loro e tutte, per motivi diversi, davvero brave in quello che propongono su Instagram quotidianamente.
Le ho chiamate simpaticamente le #lemieragazzesupertop 

Rossana Pegurri

Oggi vi presento una donna che stimo molto, che ho conosciuto proprio sui social e che seguo sempre volentieri per il suo mood che amo definire “rustico” nel preparare, ogni volta, delle torte da urlo: sto parlando di Rossana Pegurri che per tutte noi ha elaborato una golosissima Pie alle pesche e crumble.

Redazione Food

Per riassumere un po’ quello che sarà la sezione Food che ho pensato per voi, vi ricordo che ogni settimana, al martedi sera potrete trovare una ricetta nuova: il primo martedì del mese sarà dedicato ad una sorta di editoriale dove, tra le altre cose, vi presenterò tutte le materie prime tipiche del mese, da preferire durante la spesa con qualche info utile e un po’ di curiosità.
Toccherò ogni volta diversi argomenti con l’intento di regalarvi una piacevole lettura, capace di farvi entrare ancora di più nel mio modo di vedere la cucina e il cibo.
Come vi ho anticipato le ricette non saranno solo mie: una al mese lo sarà, le altre invece saranno elaborate dalle mie compagne di viaggio.

Proprio come nell’articolo di oggi, vi introdurrò #lamiaragazzasupertop, vi spiegherò perché l’ho scelta e perchè reputo il suo modo di fare cucina interessante e valido.
Troverete poi la ricetta e una presentazione scritta proprio dalla protagonista del giorno, che vi darà modo di conoscerla un po’ di più.

Perché stimo Rossana?

Come quasi tutte le conoscenze di Instagram anche la nostra è, almeno per ora, solo virtuale: sta di fatto che nel corso del tempo ho imparato, per quello che si può, a conoscere Rossana e a scoprire i suoi modi sempre gentili e cortesi.
Mai eccessiva, sempre cordiale e piacevole, sempre con una bella parola o un bel pensiero che a me, sono parsi ogni volta gradevoli e sinceri.
Il suo cavallo di battaglia, per lo meno ai miei occhi, sono le torte rustiche che sa preparare e presentare in modo eccellente.
Molto spesso propone contrasti e sapori particolari, mai scontati e parecchio stuzzicanti: non potevo non chiederle che la sua prima ricetta qui, fosse proprio un dolce.
Come sarà anche per tutte le altre proposte di questa sezione Food, le materie prime che useremo saranno rigorosamente di stagione: Rossana, per la sua torta, ha quindi optato per le pesche, delizioso frutto succoso e tipicamente estivo.
Se volete seguirla su Instagram, ecco il suo profilo.

Pie alle pesche e crumble

Ingredienti:
Per la brisé:
312,5 g farina
6 g sale
90 g di olio
113,5 g burro freddo
125 ml acqua fredda

Per il crumble:
50 g nocciole tostate
1/2 cucchiaino cannella
50 g farina
25 g burro freddo
1 cucchiaio raso si zucchero

8/9 pesche tra pesche noci, pesca gialla, bianca e tabaccheria (peso da sbucciate 900 g)
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di rum
1 cucchiaino di chiodi di garofano

Procedimento:
Per la brisé, unite in un contenitore la farina e il sale, date una mescolata. Poi aggiungete a filo l’olio e mescolate per ottenere un composto sabbioso. Aggiungete il burro a tocchetti, dev’essere freddo ma non da congelatore. Mescolate con le mani poi aggiungete l’acqua fredda da frigorifero. Mescolate ancora con un cucchiaio fino ad avere un composto molto grossolano con pezzetti di burro. Spostatevi su un piano e lavoratelo poco con le mani, il giusto per formare una palla. Mettete nella pellicola a riposare in frigo una mezz’ora.
Togliete dal frigorifero e procedere stendendo in un lungo rettangolo e poi fate delle pieghe a mo di lettera. Ripetete per due volte. Poi rimettete in frigorifero per altri 30 minuti. Procedete con altre pieghe (una o due volte ancora) fino a quando non ci saranno più i pezzetti di burro.
Il vostro panetto è pronto, potete lasciarlo in frigorifero se farete la torta in giornata o il giorno successivo oppure congelarlo.
Questa tecnica di laminazione renderà la vostra pasta brisé molto croccante, perfetta per ogni preparazione, dolce o salata.

Per il ripieno, tagliate le pesche a metà, togliete la buccia e io torsolo e poi tagliatele a spicchi. Mettete il tutto in un contenitore e aggiungete gli altri ingredienti. Mescolate bene e coprite con un coperchio. Lasciate un’intera notte in frigorifero. Questo è un procedimento essenziale affinché le pesche non solo si insaporiscano ma perdano anche una parte del loro liquido.

Per il crumble, nel mixer frullate molto grossolanamente le nocciole unitele poi si restanti ingredienti. Lavorate gli ingredienti con le punte delle dita creando un composto sabbioso e con qualche pezzetto più grossolano.

Composizione
Stendete la pasta brisé di 1/2 cm e foderate una teglia da 24 cm di diametro. Lasciate circa 1/2 cm di bordo che fuoriesce dalla teglia. Con le dita create i classici decori della pie (consiglio di vedere un video su YouTube).
Riempite con le pesche lasciando nella ciotola il succo rilasciato, altrimenti avrete difficoltà a far cuocere bene la base della vostra torta.
Cospargete la superficie con il crumble.
Infornate a 180°, forno già caldo, per 1 ora

Sfornate e lasciate nella teglia, non c’è bisogno di toglierla.
Consiglio di servirla leggermente tiepida magari con una pallina di gelato o della panna montata.

Rossana: la sua presentazione

Sono Rossana, mamma di quattro ragazze e un’instancabile lavoratrice.
Nonostante mia mamma fosse una grande cuoca e mi abbia insegnato molto la passione per i dolci è arrivata molto più tardi.
Amo cucinare di tutto, soprattutto i piatti della tradizione ma solo quando preparo un dolce riesco a staccare la mente che è sempre in un perpetuo movimento di pensieri e idee.

I miei dolci prendono vita alle prime luci dell’alba, nascono nel silenzio della mia cucina in un rito che si ripete e che attendo settimana dopo settimana.

Mi definisco una persona meticolosa, caparbia e tenace, legata alla famiglia e ai rapporti veri e sinceri e credo che nel tempo i miei dolci trasmettano un po’ del mio essere.
Solo un paio d’anni fa ho conosciuto Instagram che ancora più ha enfatizzato questo mio amore per la cucina. Per me rappresenta un mezzo attraverso cui non solo condividere con gli altri una passione ma anche avvicinare le persone a questo mondo.
Sono felice e grata che in questo viaggio non sono sola, infatti sebbene sia io a preparare dolci (e non solo) c’è chi ha scoperto la passione di immortalare ciò che cucino e lo fa con piacere e dedizione. E non dimentico chi da il giusto tono di colore alle mie fotografie e chi degustazione dopo degustazione mi da sempre un parere sincero sul risultato di ciò che preparo.
Siamo io e le mie figlie, sempre.

Cristina Saglietti, Contemporaneo Food
@contemporaneofood
Pinterest
Facebook