di Paola Casulli |

Classe 1986, piemontese di nascita, ma romana di adozione, Lavinia Orefici è giornalista nelle redazioni di Sky Tg24, Matrix e di Mattino Cinque.
Dal 2019 conduce su LA5 gli speciali dedicati ai più importanti eventi della storia recente della Royal Family.

Il suo modo di raccontare e documentare le vicende della Corona ha suscitato un certo interesse da parte di tantissime persone appassionate della vita Reale. In particolare il modo in cui ha trattato numerose vicissitudini legate alla vita delle due coppie più discusse in assoluto, ossia Kate Middleton e William, ma anche Meghan ed Harry.

Il suo libro, Elisabetta II, dalla A alla Z, contraddistinto da un triplice profilo della regina in versione pop, nei colori fucsia, verde e blu, si suddivide in capitoli contrassegnati dalle lettere dell’alfabeto.

Dominika Roseclay

Le lettere non sono solo i nomi dei conti, contesse, duchesse e principesse che animano il libro, e che possono corrispondere a Carlo, Meghan, Kate o Margaret, ma denominano anche eventi, oggetti, luoghi, come la B di Balmoral, il buen ritiro estivo nelle Highlands, di Sua Maestà o lo stesso Buckingham Palace, una proprietà grande quanto 25 campi di calcio nel cuore di Londra.

Rom̩ РBuckingham Palace

Nel libro, ottimo compagno di letture per questa estate in vacanza, si toccano anche temi politici come quello caldo della lettera B come Brexit.
Sembra che, all’indomani dell’esito del referendum sulla Brexit, Elisabetta II, neutrale per dovere, alla domanda del vice-premier Martin McGuinness: “Come sta?”, lei avesse risposto solo con un laconico e insondabile: “Sono ancora viva”.

E dal quel giorno, 24 giugno 2016, la regina è ancora viva e vegeta e gode di ottima salute. 

Copertina libro – Elisabetta II, dalla A alla Z

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

@Incantoerrante