di Marzia Saini |

UNA VENEZIA CHE NON TI ASPETTI:

La maestosità dei suoi palazzi storici, i canali che attraversano la città, lo stile tipico delle sue abitazioni: tanti sono gli aspetti che rendono Venezia una città così speciale, la mia seconda casa, quella che mi ha rapito il cuore.

VENEZIA

Sono approdata in questa città quasi per caso, l’ho scelta per intraprendere i miei studi universitari e mai avrei pensato che mi avrebbe colpita così tanto. Da subito ho deciso di sfruttare la grande occasione che avevo: vivere in una delle città più belle del mondo e che ogni anno viene visitata da migliaia di turisti!

Ogni momento libero, tra una lezione e l’altra o nei weekend, andavo alla scoperta della città delle gondole. Ho iniziato visitando i luoghi più famosi.

©Photo credit: Marika Sartori via unsplash

Piazza San Marco, luogo di rara suggestione con l’omonima basilica e l’appena prospiciente, svettante, campanile di San Marco.

Il Ponte di Rialto, immortalato dal grande pittore Canaletto e nelle cui vicinanze sono d’obbligo le soste nelle sue numerose osterie per assaggiare i famosi cicchetti veneziani.

@Photo credit: unsplash

Passeggiavo per la città lagunare, a volte dimenticando il tempo che passava. Tra le sue calli, ammiravo tutto ciò che mi circondava, come un bambino che muove i suoi primi passi alla scoperta del mondo.

Ero desiderosa di conoscere a fondo questa città, le sue peculiarità, la sua gente. Ancora, i palazzi storici con le loro maestose facciate che si ammirano in ogni angolo della città e che scopri quasi per caso, senza aspettartelo. Ho iniziato a vedere tutto con occhi nuovi e meravigliati, rendendomi conto di quanto sia vero che c’è del bello in ogni cosa intorno di noi. Piano piano, sono andata alla ricerca di scorci sempre più caratteristici, luoghi non cosi famosi ma incredibilmente stupendi.

Campiello ©Photo credit: Ricardo Gomez Angel via unsplash

Ho trovato piazze piene di persone, che ballano insieme la musica suonata da una piccola band, bacari dove ci si riunisce per uno spritz e quattro chiacchiere, ho fatto la fila fuori da Tonolo per assaggiare le frittelle più buone del mondo.

Lettura ad “acqua alta”
©Photo credit: Marco Chilese via unsplash

E poi la terrazza del Fondaco, per una vista incredibile a 360° su Venezia, la Libreria Acqua Alta, dove si respira profumo di cultura e di storia e tanti altri luoghi che rendono la città magica e straordinaria.

Ho iniziato ad amare le passeggiate lungo Riva degli Schiavoni, ubicata nel sestiere di Castello, lungo il bacino di San Marco. Tra il Palazzo Ducale e l’Arsenale. Da quelle parti è tutto un viavai di motoscafi, vaporetti, barche per escursioni e le immancabili, romanticissime gondole.

Basilica di Santa Maria della Salute al tramonto. ©Photo credit: Claudio Schwarz via unsplash

Ammirare il tramonto tra la Basilica di Santa Maria della Salute e San Giorgio è uno spettacolo che nessuno che arriva a Venezia può perdersi.

Venezia è, dunque, una città da scoprire, non solo con gli occhi e con l’obiettivo della macchina fotografica, ma anche con il cuore!

Con questa consapevolezza, vi auguro buon viaggio!

Marzia Saini

Tasting The Weekend