di Sabrina |

 

Alla scoperta della Svizzera

Come la immaginate la vacanza o il viaggio perfetto?

Volo economico, hotel 4 stelle con vista panoramica, mezza pensione inclusa e itinerari programmati?

Beh, noi la vediamo un po’ diversamente, perché per noi non esiste viaggio o vacanza perfetta senza il nostro “Camperino Holz”!

Viviamo e viaggiamo nel nostro amato camper da ormai un anno e credeteci quando vi diciamo che siamo follemente innamorati di questo stile di vita!
Viaggiare in camper non è certamente per tutti, ma se hai un po’ di spirito di adattamento e ti piacciono le sfide, quest’esperienza ti regalerà momenti incredibili!
Amiamo viaggiare lentamente in modo da poterci godere a pieno le caratteristiche di un posto ed immedesimarci nella cultura stessa. Siamo wild ma non troppo!

Abbiamo viaggiato anche con lo zaino in spalla, ma vi assicuro che avere la propria casa dietro è un confort assoluto!
Il nostro modo di viaggiare è molto “free style”; non programmiamo nulla se non qualche fermata specifica nei posti più noti, per il resto ci affidiamo alla strada, al nostro istinto ed alla tenacia del Camperino!

 

Non amiamo guidare troppo a lungo e ci fermiamo dove ci porta il cuore.

Sempre in sosta libera e mai nei campeggi.

Dove ci porta il cuore ma con accortezza! Perché avere la propria casa dietro rappresenta anche un grande rischio; è infatti fondamentale sostare in zone tranquille e sicure, in piano ed illuminate per evitare spiacevoli inconvenienti.
Ed è qui che entra in gioco la fidatissima applicazione per smartphone che noi utilizziamo quasi sempre: Park4night.
Quest’applicazione dovrebbe essere come il migliore amico di ogni camperista che si rispetti perché offre la possibilità di trovare in modo facile e veloce aree di sosta gratuite, zone di scarico per le acque grigie e ricarico acqua vicine a te.
Puoi inoltre valutare attentamente fotografie e recensioni scritte da tanti altri camperisti per capire meglio se è il posto adatto per te!
La mattina ci svegliamo sempre con un panorama diverso da quello precedente, sorseggiamo il caffè in riva ad un lago, in cima ad un scogliera, ai piedi di una montagna, in mezzo ad un campo di margherite, in riva al fiume o al mare ma anche e spesso nel bel mezzo di un parcheggio!

 

Ma partiamo dall’inizio della nostra avventura.

La primissima tappa del nostro grande viaggio è stata la Svizzera, dove abbiamo inizialmente passato 2 mesi tra la parte tedesca e quella francese.
La Svizzera è cara, si sa! Ma di seguito vi sveleremo alcuni dei nostri segreti per viaggiare in Camper (e non solo)  nel modo più economico possibile!
Per quanto riguarda la parte francese della Svizzera, c’è un’ampia scelta di spazi verdi e zone di sosta completamente gratuite e libere dove potrete passare la notte in Camper; mi raccomando lasciate SEMPRE puliti i posti in cui sostate, così come vorreste trovarli a vostra volta! Salvaguardare e proteggere la natura è fondamentale!

Se invece avete intenzione di viaggiare in camper nella parte tedesca della Svizzera, partiamo subito avvisandovi del fatto che è impossibile fare sosta libera!
Infatti troverete solamente parcheggi a pagamento oppure proprietà private.
Ma noi siamo qua per darvi un’ottima alternativa facendovi così evitare di spendere un sacco di soldi nei campeggi!
Noi abbiamo infatti usufruito della piattaforma “Workaway”; un modo meraviglioso per mettersi in contatto con le persone locali offrendo aiuto svolgendo qualche lavoretto in cambio di vitto e alloggio!
Ovviamente noi abbiamo avuto la sola necessità di un posto dove sostare con il Camperino.

Workaway è stata per noi un’esperienza unica e autentica perché ci ha permesso di conoscere pienamente le abitudini, i pensieri e la cultura di un paese.
Ogni sera ci sedevamo a tavola con una famiglia svizzera ed avevamo la fortuna di affrontare conversazioni interessantissime scambiando punti di vista ed opinioni.
Workaway ci ha aiutati quindi a risparmiare un po’ di soldini oltre al fatto di averci fatto conoscere persone meravigliose che ad oggi ci sentiamo di definire ottimi amici!

Altra applicazione molto simile è “Couchsurfing”, piattaforma che aiuta a mettersi in contatto con persone locali, in questo caso però non c’è alcun bisogno di offrire il vostro aiuto.
Chi sceglie di ospitare su svizzera lo fa per il solo piacere di conoscere persone e tradizioni diverse.

Ma scaviamo un po’ più a fondo nella cultura e nel paesaggio svizzero!

Innanzitutto ci sentiamo di sfatare il mito che tutti gli svizzeri siano puntuali perché non è affatto vero!
Confermiamo invece la meticolosità, attenzione e amore per la natura che caratterizza questo popolo.
Appena varcato il confine svizzero verrete sicuramente colpiti da una cosa in particolare: le immense distese di colline impeccabilmente curate, l’erba tagliata a livello pari così soffice che sembra quasi come quella della fabbrica di cioccolato di Willy Wonka!
E alla vista di tanta precisione vi sorgerà sicuramente spontanea la domanda: “ma come fanno a tenere così curati gli spazi?”
Volete la risposta?  La vera ed unica risposta? Passano gran parte dell’anno a tagliare e raccogliere erba!

Processed with VSCO with c1 preset

 

Non esiste alcun segreto, solamente una gran fatica!

Possiamo confermarvi la fatica proprio perché abbiamo avuto la grande “fortuna” di sperimentare in prima persona, dovendo aiutare a tagliare l’erba di tre ettari di colline infinite!!!
In ogni caso per loro tutto ciò non sembra così faticoso, perché amano vedere gli spazi curati.
Insomma, la Svizzera è la meta perfetta se ami profondamente la natura; ad ogni angolo potrai meravigliarti del verde delle fitte foreste, il colore turchese di ruscelli e laghi, fiori coloratissimi e cascate mozzafiato!!!

A presto con altri racconti di avventure On The Road,

@Pollos.Viajeros